Home » Cronaca e Attualità » Ornella Vanoni: il dramma del ricovero d'urgenza per infarto e la solitudine che l'ha accompagnata | Citazioni commoventi

Ornella Vanoni: il dramma del ricovero d'urgenza per infarto e la solitudine che l'ha accompagnata | Citazioni commoventi

Ornella Vanoni, la "signora della canzone italiana", ha lasciato un'impronta indelebile nella storia della musica. Nonostante sia diventata un'icona della canzone italiana, inizialmente la sua passione era quella della recitazione. La donna, che attualmente ha 88 anni, è stata protagonista diverse volte al Festival di Sanremo e questo anno ha ancora una volta catturato l'attenzione dei fan. Tuttavia, Ornella ha anche un'altra importante storia da raccontare riguardo alla sua vita amorosa, tra amori travagliati e dolorose delusioni. In un'intervista recente, ha confessato il suo desiderio di rimanere sola, dopo aver riscontrato in passato l'utilizzo degli uomini per i suoi soldi. Scopriamo insieme le sue parole.

Ornella Vanoni: la signora della canzone italiana

Ornella Vanoni, nata a Milano il 22 settembre 1934, è un’artista che ha fatto la storia della musica italiana. Nonostante i suoi 88 anni, la vediamo ancora sui nostri schermi. La donna, inizialmente interessata alla recitazione, si è iscritta nel 1953 all’accademia di arte drammatica del Piccolo Teatro di Giorgio Strehler. Tuttavia, sono stati i successi nel panorama musicale a renderla famosa, tanto che è soprannominata “la signora della canzone italiana”.

Ornella Vanoni ha partecipato al Festival di Sanremo in numerose edizioni, raggiungendo il secondo posto nel 1968 con Casa Bianca. Anche quest’anno, i fan hanno avuto l’onore di vederla alla kermesse, sperando in un duetto con l’ex marito Gino Paoli.

La vita sentimentale di Ornella Vanoni

La vita sentimentale di Ornella Vanoni è stata molto travagliata. Il primo grande amore è stato con il regista Giorgio Strehler, quando la donna aveva 19 anni. Nel 1960, inizia una relazione con Gino Paoli che è destinata a durare poco. Dopo la fine della relazione, Ornella confessa di aver perso anche un figlio dell’uomo per mezzo di un aborto volontario.

Successivamente, Ornella ha avuto diverse relazioni, la prima dopo Gino è stata con l’impresario teatrale Lucio Ardenzi, l’uomo con cui ha avuto il figlio Cristiano nel 1962, seguito dalla rottura della coppia.

Durante un’intervista, Ornella ha confessato di voler restare sola, senza uomini che girano intorno alla sua vita. “Ormai vivo da sola da 10 anni e sola resterò. Gli uomini mi hanno sempre usata per i miei soldi. Io ho sbagliato perché a 60 anni avevo ancora una possibilità. Ma ho fatto un grande errore, è stata una tremenda delusione”, ha dichiarato la donna.

Ornella ha provato più volte ad intraprendere una nuova relazione, l’ultima delle quali l’ha ferita profondamente. “Quando al mio compagno è venuto un infarto e l’ho portato in ospedale, la sua famiglia con l’ex moglie si è stretta attorno a lui e poi è sparito. Mai più visto né sentito. Avevo fatto ricamare le sue iniziali, la lettera ‘M’, perfino sulla biancheria di casa. Ho regalato tutto a mio nipote che si chiama Matteo”, ha rivelato Ornella.

In conclusione, Ornella Vanoni rimane una grande artista della musica italiana, nonostante le vicissitudini della vita sentimentale. La sua voce rimane un simbolo della canzone italiana che ha fatto la storia.

Ornella Vanoni è una grande artista che ha lasciato un segno indelebile nella storia della musica italiana. Non solo, la sua carriera nel mondo della recitazione ha dimostrato la sua versatilità e il suo talento. La sua vita privata, come spesso accade agli artisti, è stata segnata da amori, gioie e dolori, ma Ornella ha dimostrato di essere una donna forte e indipendente che ha scelto di vivere la sua vita come meglio crede. Crediamo che sia importante rispettare la sua scelta di voler vivere da sola e di non voler più avere relazioni sentimentali. Infine, vogliamo chiedere al lettore: quale è la sua canzone preferita di Ornella Vanoni?