Home » Gossip e TV » LeBron James dà un pugno in faccia a Isaiah Stewart e sanguina mentre scoppia la rissa — Guarda - Oggi Notizie

LeBron James dà un pugno in faccia a Isaiah Stewart e sanguina mentre scoppia la rissa — Guarda - Oggi Notizie

Per la seconda volta nella sua carriera NBA, LeBron James è stato espulso da una partita il 21 novembre. LeBron e la sua squadra, i Los Angeles Lakers, stavano giocando contro i Detroit Pistons e nel terzo quarto le cose si sono fatte fisiche. Tutto è iniziato durante un tiro libero. LeBron fece oscillare il braccio e dondolò Isaia Stewart in faccia in attesa del rimbalzo. Il pugno ha fatto sanguinare e ha portato Isaiah a cercare di prendere LeBron per rappresaglia.

LeBron e Isaiah Stewart entrano in gioco 😳

Oh. pic.twitter.com/VJFntCo6cY

— Rapporto sbiancante (@Rapporto sbiancante) 22 novembre 2021

Il giocatore dei Pistons è stato trattenuto dagli allenatori, ma non ci è voluto molto perché l’alterco si intensificasse. Isaiah e LeBron sono stati visti urlarsi in faccia mentre il gioco si è fermato e più giocatori si sono uniti per cercare di separarli. Isaia aveva il sangue che gli colava sul viso mentre cercava di affrontare il suo avversario. A un certo punto Isaiah si è liberato dall’allenatore che lo tratteneva. Ha caricato attraverso la folla che si era radunata sul campo e ha cercato di lanciarsi verso LeBron, facendo cadere gli altri nel processo.

Alla fine, i due uomini sono stati separati e portati fuori dal campo. Anche Isaia è stato espulso dal gioco. Neanche i giocatori hanno partecipato alla conferenza stampa post-partita. I Lakers hanno finito per vincere la partita 121-116, nonostante non abbiano avuto il loro giocatore di punta per gran parte del secondo tempo. Il capo allenatore della squadra, Frank Voegel, ha confermato di aver parlato con LeBron dell’incidente nello spogliatoio dopo la partita, ma ha detto che non avrebbe rivelato cosa comportasse la conversazione.

L’unica altra volta che LeBron è stato espulso dal campo è stato a seguito di un incidente nel 2017. Quella volta, è stato espulso per un commento che ha fatto a un arbitro mentre giocava per i Cleveland Cavaliers. “È stato il culmine di un paio di atti diversi”, ha spiegato l’arbitro. “Subito dopo la mancata chiamata, si è girato e ha lanciato un pugno aereo direttamente su di me e poi mi ha caricato aggressivamente e ha usato volgarità nel mio orecchio un paio di volte”. LeBron non ha ancora commentato l’ultimo incidente con Isaiah.