Home » Gossip e TV » Lauryn Hill torna alla musica rap sul nuovo brano di Nas "Nobody" — Ascolta - Oggi Notizie

Lauryn Hill torna alla musica rap sul nuovo brano di Nas "Nobody" — Ascolta - Oggi Notizie

Lauryn Hill si è riunito con Nas, rappando un verso della sua nuova canzone “Nobody” dal suo 14° album in studio Malattia del re II. I fan hanno rapidamente etichettato la canzone come un ritorno all'”hip-hop veterano” e molti hanno notato che non ne hanno mai abbastanza del primo Fugees raro aspetto di frontwoman. Sulla traccia, rappa “Lascia che te lo dia equilibrato e con chiarezza / Non ho bisogno di trasformarmi in una parodia / Non faccio la merda che fai per la popolarità”.

In un’altra parte della canzone, affronta le voci insistenti secondo cui non è esattamente puntuale. “La mia consapevolezza come Keanu in ‘The Matrix’ / Sto salvando anime e vi lamentate tutti del mio ritardo.” Lei e Nas hanno collaborato per l’ultima volta a “If I Ruled the World (Imagine That)” del 1996 dal suo È stato scritto album. Due anni dopo, La diseducazione di Lauryn Hill sarebbe diventato uno degli album più acclamati dalla critica e di maggior successo commerciale di tutti i tempi.

“SM. Lauryn Hill ha detto che la sua presenza è un regalo baciale il culo”, ha scritto un fan su Twitter dopo che il suo nuovo verso è uscito, mentre un altro utente ha scritto: “Nas ha fatto rappare Lauryn Hill nel 2021… rappare per… i miei occhi lacrimosi”. L’album contiene anche collaborazioni con il rapper YG e Eminem. All’inizio di quest’anno, la notoriamente solitaria Lauryn si è aperta sul motivo per cui deve ancora registrare il suo secondo album in studio.

È apparsa su I 500 migliori album di Rolling Stone podcast, e ha citato la mancanza di “apprezzamento” da parte della sua etichetta, e la registrazione del pedaggio ha preso sulla sua famiglia, per il motivo per cui è stata relativamente tranquilla per due decenni. “La cosa strana è che nessuno della mia etichetta mi ha mai chiamato e mi ha chiesto come possiamo aiutarti a fare un altro album – MAI… MAI. Ho detto mai? Sempre!”

Ha aggiunto: “Con Il diseducazione, non c’erano precedenti. Ero, per la maggior parte, libero di esplorare, sperimentare ed esprimere. Dopo La diseducazione, c’erano decine di tentacoli ostruzionisti, politica, programmi repressivi, aspettative irrealistiche e sabotatori OVUNQUE. La gente mi aveva incluso nei loro racconti dei LORO successi per quanto riguardava il mio album, e se questo contraddiceva la mia esperienza, ero considerato un nemico. La soppressione dell’artista è sicuramente una cosa. Non mi dilungherò molto qui, ma dove avrebbe dovuto esserci un supporto schiacciante, non ce n’era”.